21.3 C
Milano
sabato 20 Agosto 2022

Violenze e rapine, presa la baby gang 20061 del cap di Carugate

Si facevano chiamare “20061” come il Cap di Carugate, il loro paese. La baby gang “20061” imperversava nei comuni di Carugate e Brugherio, fino a quando i Carabinieri del Comando Provinciale di Milano ne hanno arrestati tre, tutti minorenni. I militari hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip presso il Tribunale per i Minorenni nei confronti dei tre baby rapinatori. Due sono in carcere e Uno ai domiciliari. E sono ritenuti responsabili a vario titolo di rapine aggravate in concorso, lesioni personali, violenza o minaccia a pubblico ufficiale, danneggiamento e porto di armi od oggetti atti ad offendere.

Circondarono un 33enne riempiendolo di botte e rapinandolo di portatile e cuffie wireless

A incastrarli una rapina avvenuta nella serata del 21 ottobre 2021 a Carugate, quando un 33enne, mentre rincasava, si era imbattuto in tre giovani malviventi che, dopo averlo minacciato ed aggredito con pugni al volto, si erano fatti consegnare il telefono cellulare, un paio di cuffie wireless ed un computer portatile, per poi dileguarsi.

Nove rapine in due mesi, la baby gang 20061 terrorizzava la Brianza. L’aggressione al finanziere

A Carugate una pericolosa baby gang

I militari della compagnia di Pioltello e della stazione di Carugate li hanno individuati grazie a telecamere in zona e testimonianze, seguite dai riconoscimenti delle vittime. sono riusciti ad attribuire ai ragazzini terribili almeno nove rapine tra ottobre e dicembre 2021, di cui tre aggravate. In un paio di casi anche violente aggressioni anche nei confronti di una guardia giurata e di un sottufficiale della Guardia di Finanza. A completare il quadro, vandalismi, danneggiamento e minacce a ubblico ufficiale quando, fermati da una pattuglia dei Carabinieri, si erano dati alla fuga minacciandoli.

Scoperti sui social, si identificavano con il cap del loro paese

I carabinieri hanno incrociato le testimonianze con i vari profili social dei responsabili. Hanno cosi’ scovanto un gruppo di giovanissimi tutti accomunati da un nickname in rete contenente l’identificativo “20061”, corrispondente al cap del comune di Carugate. Della baby gang facevano parte i tre indagati (tutti italiani, di età compresa tra i 16 e i 17 anni) dediti in maniera sistematica a rapine violente e atti di vandalismo. Tre soggetti di elevatissima pericolosità sociale.

Francesco Gastaldi
Francesco Gastaldi
Giornalista professionista dal 2004, formatosi sulle cronache sportive prima di imboccare la strada della cronaca e della politica. Vent'anni e oltre di redazione al Cittadino di Lodi, iniziando sui campi di calcio della serie D per terminare co-dirigendo il desk di cronaca. Oggi collabora con il Corriere della Sera Milano e associazioni di categoria.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui social
- Advertisement -spot_img

Latest Articles