4.5 C
Milano
venerdì 9 Dicembre 2022

Tram bloccato tra baby gang, flessioni e bottigliate. ”Servono i militari”

Un ragazzo che blocca un tram sdraiandosi sui binari e facendo flessioni. I compagni che prendono il mezzo Atm a bottigliate. L’ennesima bravata delle baby gang, questa volta in via Rubens e ripresa da alcuni residenti di via Rembrandt, irrompe anche sulla scena politica milanese. Restituendo ancora una volta una citta’ fuori controllo e preda di bande di minorenni scatenate.

Nel video si vede un gruppo di circa 15 persone, molto giovani, bloccare nella tarda serata dell’8 febbraio un tram a Milano lanciando sassi e bottiglie contro i finestrini del conducente. Il breve video ripreso dai residenti e postato sulla pagina Instagram “Welcome to favelas” mostra un ragazzo che fa piegamenti sulle braccia in mezzo alle rotaie, impedendo all’autista di proseguire la marcia. Dopo pochi secondi il tranviere ritrova lo spazio per proseguire la corsa e si allontana. Gli stessi ragazzi della baby gang riprendono la bravata e la postano sui propri profili social.

Baby gang fuori controllo, l’assessore regionale invoca ”strade sicure”

Il tema delle baby gang fuori controllo viene ripreso dall’assessore regionale alla Sicurezza Riccardo De Corato. Il quale gia’ pochi giorni fa proprio a Milano-TopNews aveva ribadito la necessita’ di richiamare i militari dell’operazione ”strade sicure” e rimetterli sulle strade di Milano. “L’ennesimo video choc testimonia le situazioni grottesche con cui i milanesi si ritrovano ogni giorno-notte ad avere a che fare in città – afferma l’ex vicesindaco -. La sfacciataggine con cui la baby gang ha bloccato un servizio pubblico conferma quanto questi ragazzini siano consapevoli e certi di farla franca e restare impuniti. Il povero tranviere, preso ad insulti e sassate, non ha potuto far altro che fermare il mezzo, lasciare che si sfogassero per poi ripartire. Un clima da far west dove tanti cittadini onesti si ritrovano impotenti ed inermi ad assistere quotidianamente a violenze e prepotenze di ogni tipo”.

Gli autisti Atm: ”Citta’ abbandonata alla delinquenza”

La stessa pagina Facebook degli autisti Atm lamenta, da troppo tempo, una ”citta’ abbandonata a se stessa” per le condizioni in cui gli stessi conducenti sono costretti a lavorare. Solo nelle ultime due settimane di gennaio gli autisti Atm hanno subito almeno quattro aggressioni a bordo dei mezzi in servizio. Uno di loro ne e’ uscito con una mandibola fratturata da un pugno. Un altro si e’ visto puntare – fermata Famagosta del bus 95, il 25 gennaio – la pistola al volto perché rifiutatosi di far salire a bordo un ragazzino che fumava.

La pagina Facebook degli autisti dell’Atm

Il ministro Lamorgese promette rinforzi

Il Ministro dell’Interno Lamorgese ha promesso che manderà altri agenti a Milano e il sindaco Giuseppe Sala ha avviato l’assunzione, entro il 2023, di 500 nuovi vigili. ”Tuttavia – osserva De Corato – e’ indispensabile che, in attesa dell’arrivo dei rinforzi promessi, venga immediatamente incrementato il contingente dei militari di “strade sicure”. Sala alzi dunque il telefono e chieda la disponibilità di quelli di stanza alla caserma Santa Barbara di Piazzale Perucchetti”.

Francesco Gastaldi
Francesco Gastaldi
Giornalista professionista dal 2004, formatosi sulle cronache sportive prima di imboccare la strada della cronaca e della politica. Vent'anni e oltre di redazione al Cittadino di Lodi, iniziando sui campi di calcio della serie D per terminare co-dirigendo il desk di cronaca. Oggi collabora con il Corriere della Sera Milano e associazioni di categoria.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui social
- Advertisement -spot_img

Latest Articles