4.4 C
Milano
venerdì 9 Dicembre 2022

Bambina di 8 mesi abbandonata nell’auto parcheggiata al sole: denunciati due turisti austriaci

Due turisti austriaci sono stati denunciati dalla Polizia di Stato lo scorso 15 agosto per aver lasciato la figlia di 8 mesi nella propria auto parcheggiata al sole. La coppia dovrà giustificare l’abbandono di minori, dopo l’intervento dettato da diverse segnalazioni giunte ai numeri di emergenza. Il fatto è successo presso l’area di servizio Assago Ovest della tangenziale di Milano.

La coppia è scesa dal proprio Suv, parcheggiato al sole durante una delle giornate più calde dell’anno. La neonata ha cominciato a piangere e urlare, ed è quindi stata notata dai passanti.

Dopo oltre 10 minuti una donna presente sul luogo e di lingua tedesca è riuscita a rintracciare i genitori, che erano entrati all’interno dell’area di servizio insieme all’altra figlia di 3 anni.

L’intervento della Polizia stradale: la bambina sta bene, ma la denuncia è stata inevitabile

Dopo l’intervento della Polizia, le condizioni di salute dell’infante sono risultate fortunatamente buone. Durante l’episodio, diverse persone presenti hanno cercato di aprire l’auto per cercare di dare respiro e consolazione alla bambina. Il fatto è avvenuto verso le ore 13h00, quando la temperatura dell’abitacolo ha toccato i 35 gradi centigradi.

Fortunatamente non si è reso necessario l’intervento dei servizi di soccorso, anche considerando il pronto intervento dei passanti. Il richiamo e la denuncia penale da parte degli agenti è stato però inevitabile. Il reato contestato è di abbandono aggravato di persona minore.

Come funziona il reato di abbandono di minore secondo il codice penale e perché è scattata la denuncia

Considerando il lieto finale, la denuncia è stata certamente il male minore in relazione alla vicenda. La legge prevede il reato di abbandono di persone minori o incapaci all’articolo 591 del codice penale.

Devono quindi rispondere i genitori che lasciano incustodito anche solo per pochi minuti il minore all’interno dell’autovettura, perché per l’integrazione del reato basta un pericolo anche potenziale per l’incolumità del minore. L’abbandono è quindi punito dalla normativa anche se solo temporaneo e di breve durata.

Stefano Calicchio
Stefano Calicchio
Giornalista e Scrittore digitale. Laureato in Relazioni Pubbliche e in Psicologia, Master in Risorse Umane e Organizzazione aziendale. Iscritto all’Ordine dei Giornalisti della Lombardia. Caporedattore per Milano Top News. Mi occupo prevalentemente di lavoro, pensioni, welfare. Figuro tra i 100 autori più letti nella sezione economia e management di Amazon Kindle, Apple iBookstore, Kobo e Google Play.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui social
- Advertisement -spot_img

Latest Articles