29.6 C
Milano
sabato 13 Agosto 2022

Sequestra coppia e violenta lei, arrestato agente di via Montenapoleone

Accusato di essere un violentatore seriale, i carabinieri arrestano un agente immobiliare di via Montenapoleone. Secondo la procura di Milano, Omar Confalonieri, professionista con studio nel Quadrilatero e precedenti per abusi sessuali, avrebbe narcotizzato una coppia per abusare poi della donna. La violenza sarebbe avvenuta durante un appuntamento per la compravendita di un box. L’uomo ha agito nonostante all’appuntamento ci fosse anche la figlia della coppia, di pochi mesi. L’uomo è titolare della Confalonieri Real Estate con sede in via Montenapoleone a Milano, cuore nevralgico della moda meneghina.

La violenza a ottobre, venerdi’ l’arresto

L’agente immobiliare potrebbe essere uno stupratore seriale secondo il procuratore aggiunto Letizia Mannella e il pm Alessia Menegazzo, a capo del dipartimento “Tutela della famiglia, dei minori e di altri soggetti deboli”. Le inquirenti, infatti, stanno valutando episodi analoghi e invitano “coloro che lo abbiamo incontrato accusando successivamente uno stato d’incoscienza, a contattare i Carabinieri“. L’arrestato si chiama Omar Confalonieri, ha 48 anni ed e’ titolare di uno studio immobiliare in via Montenapoleone. L’episodio contestatogli risalirebbe ai primi di ottobre e l’arresto e’ scattato venerdi’.

Altre due presunte vittime dell’uomo, intanto, hanno già preso contatti con gli inquirenti e potrebbero essercene altre ancora.  

Via Montenapoleone
L’uomo e’ stato arrestato dai carabinieri venerdi’, l’episodio risale a inizio ottobre

Le indagini: sequestrati per otto ore, i video interni testimoniano la violenza

Stando a quanto ricostruito, l’uomo si sarebbe presentato nella casa della coppia per portare a termine la compravendita di un garage. Confalonieri avrebbe dunque tenuto sotto sequestro la famiglia (nella loro casa c’era pure la figlia piccola delle due vittime) per “8 ore”. L’uomo ha disciolto un farmaco a base di benzodiazepine in un drink per narcotizzare la coppia e poi violentare la donna. Ci sarebbero anche video di telecamere di sorveglianza collocate nell’appartamento, acquisite dai carabinieri. 

Gli investigatori si sono messi all’opera a seguito dalla denuncia presentata lo scorso 4 ottobre dalla giovane coppia. I due avevano raccontato ai militari di aver invitato nel loro appartamento Confalonieri nella mattinata del 2 ottobre. Dopo aver consumato un drink nel corso del meeting con l’agente immobiliare, entrambi avevano accusato un malore con forte stato di alterazione psico-fisica.

Qualche giorno dopo i carabinieri a seguito di una perquisizione domiciliare effettuata presso l’abitazione dell’indagato hanno rinvenuto tracce di “Lormetazepam”, ansiolitico della famiglia delle benzodiazepine, lo stesso medicinale con cui la coppia era stata narcotizzata.

L’agente di via Montenapoleone gia’ condannato in passato: nel 2008 violento’ una collega

Interrogato stamattina dal gip di Milano Stefania Pepe, davanti all’aggiunto Letizia Mannella e al pm Alessia Menegazzo, Confalonieri ha scelto di avvalersi della facoltà di non rispondere.

Confalonieri aveva già scontato una condanna nel 2009 a Monza per violenza sessuale con lo stesso schema. L’arresto risale al marzo 2008 e riguarda una violenza sessuale ai danni di una collega 18enne. L’agente, al tempo 34enne, aveva somministrato sonniferi alla ragazza per renderla incosciente e l’aveva violentata in un campo a Lentate sul Seveso. Condannato nel 2009, l’uomo aveva scontato la pena di 4 anni. Il Tribunale lo aveva riabilitato dopo aver seguito un percorso rieducativo. Nell’inchiesta già altre due donne si sono fatte avanti per raccontare abusi che avrebbero subito con le stesse modalità. Investigatori e inquirenti ritengono tuttavia che anche altre donne potrebbero essere vittime dell’agente violentatore seriale. 

Lo slogan della sua agenzia di via Montenapoleone era: “Affidarsi a cuor leggero”

In una descrizione della sua agenzia immobiliare, disponibile su uno dei più importanti portali italiani dedicati al settore, Omar Confalonieri sosteneva con convinzione che “Il rapporto fiduciario nell’ambito delle compravendite è fondamentale” e chiedeva ai clienti di “Affidarsi a cuor leggero“. Affermazioni che a seguito di quanto accaduto accendono una luce agghiacciante su di lui.

Il cliente deve potersi affidare al referente nella massima trasparenza e serenità, grazie a un rapporto fiduciario che lo ponga al riparo da intoppi e sgradevoli conseguenze”. Lo sottolineava Confalonieri nel portfolio, vantando esperienza e competenza. Eppure non aveva mai stato nemmeno completato il sito web della sua Real Estate.

Francesco Gastaldi
Francesco Gastaldi
Giornalista professionista dal 2004, formatosi sulle cronache sportive prima di imboccare la strada della cronaca e della politica. Vent'anni e oltre di redazione al Cittadino di Lodi, iniziando sui campi di calcio della serie D per terminare co-dirigendo il desk di cronaca. Oggi collabora con il Corriere della Sera Milano e associazioni di categoria.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui social
- Advertisement -spot_img

Latest Articles