21.3 C
Milano
sabato 20 Agosto 2022

Derubarono Diletta Leotta, patteggiano cinque ladri “acrobati”

Derubarono la giornalista sportiva e showgirl Diletta Leotta. Un colpo da veri acrobati, registrato minuto per minuto dalle telecamere del palazzo. Venerdi pomeriggio hanno patteggiato pene comprese tra 2 anni e 4 mesi di reclusione e 3 anni e due mesi di reclusione, gli autori del furto a casa della conduttrice televisiva volto di Dazn. Il colpo avvenne in un palazzo del centro a Milano, il 6 giugno 2020, e nell’abitazione della influencer Eleonora Incardona alcune settimane prima.

Diletta Leotta
Diletta Leotta, derubata un anno fa: venerdi’ le condanne

A decidere le condanne la giudice Giovanna Taricco della decima sezione penale, accogliendo la proposta avanzata dai difensori, in accordo con la Procura. I condannati, arrestati dalla squadra mobile di Milano a inizio aprile 2021 sono Shkelzen Kastrati, 41 anni, Samuel Milenkovic, 26 anni, Luka Rajkovaca, 27 anni, Ramona Meisan, 28 anni, e Cristian Hudorovich, 24 anni.

A Diletta Leotta rubato anche un bracciale da 13mila euro

A tutti il giudiche ha concesso le attenuanti generiche e inflitte multe comprese tra i 600 e i 1000 euro. Su proposta dalla pm Francesca Crupi, alcuni degli imputati hanno risarcito il danno donando diverse migliaia di euro ad associazioni di beneficienza. Per un altro dei presunti autori del furto a casa della showgirl, che all’epoca dei fatti aveva 17 anni, il procedimento è ancora pendente davanti al Tribunale per i minorenni di Milano. I primi cinque imputati sono accusati di aver commesso il furto ai danni di Leotta, alla quale, avrebbero portato via anche un bracciale da 13mila euro. Complessivamente la refurtiva ammontava a 150mila euro. I ladri sono gli stessi che alcune settimane prima avevano violato anche l’abitazione dell’ influencer Eleonora Incardona.

Quindici giorni fa il giudice aveva rigettato le proposte iniziali di patteggiamento: troppo basse

A inizio dicembre i giudici avevano rigettato l’iniziale proposta di patteggiamento a pene comprese tra 1 anno e 2 mesi di reclusione a 3 anni e 2 mesi di reclusione. La giudice Giovanna Taricco aveva rinviato l’udienza al prossimo 17 dicembre invitando le parti a “rivedere” l’accordo sulla pena. Ora il patteggiamento e’ stato accettato. Il processo a loro carico si era aperto il 29 ottobre. A difendere la banda ritenuta responsabile gli avvocati Simone Briatore, Alessia Clemente, Antonio Buondonno.

Diletta Leotta fuori a cena, un raid da acrobati

Secondo le ricostruzioni degli inquirenti, il gruppo avrebbe ripulito l’appartamento di Leotta in via Quadrio, zona Porta Nuova, mentre lei era fuori a cena. Due componenti della banda (la donna e Hudorovich) avrebbero svolto in strada la funzione di “palo”. Nel frattempo rimanevano in contatto telefonico con i gli altri tre complici (Kastrati, Milenkovic e Rajkovaca). Questi entrarono nell’appartamento, dopo aver forzato una botola sul pianerottolo dell’ultimo piano per poi calarsi dal balcone dell’abitazione della showgirl ed entrare dalla finestra.

Una volta dentro, hanno prelevato orologi di valore, borse, gioielli e denaro contante per circa 150.000 euro. L’intera sequenza appare nelle telecamere di videosorveglianza esterne allo stabile. Kastrati, Milenkovic e un sesto, Cristian Radosavljevic, sarebbero responsabili anche del furto del 12 dicembre 2020 a Eleonora Incardona, ex cognata di Leotta. 

Francesco Gastaldi
Francesco Gastaldi
Giornalista professionista dal 2004, formatosi sulle cronache sportive prima di imboccare la strada della cronaca e della politica. Vent'anni e oltre di redazione al Cittadino di Lodi, iniziando sui campi di calcio della serie D per terminare co-dirigendo il desk di cronaca. Oggi collabora con il Corriere della Sera Milano e associazioni di categoria.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui social
- Advertisement -spot_img

Latest Articles