6.4 C
Milano
venerdì 2 Dicembre 2022

Green Pass, in 5mila in piazza. Partono le prime denunce della Questura

Scattano le prime denunce per la manifestazione non autorizzata a Milano di sabato con quasi 5mila No Green Pass a sfilare per le vie della città. La Questura ha identificato alcuni dei manifestanti e proceduto a denunciarli per “mancato preavviso all’Autorità di pubblica sicurezza e blocco stradale“. Al corteo hanno partecipato anche elementi di estrema destra appartenenti all’area di Forza Nuova. La manifestazione era finalizzata a manifestare dissenso nei confronti dell’obbligo vaccinale, del green pass e, in  generale, contro le ultime misure emanate per fronteggiare la pandemia da Covid-19.

Da Facebook

Manifestazione non autorizzata e blocco stradale

Tale manifestazione, specifica la Questura, e’ stata convocata, organizzata e pubblicizzata per mezzo di social network, e piattaforme di messaggistica online, come in altre città italiane. A partire dal primo pomeriggio, in Piazza Fontana luogo del raduno il questore Giuseppe Petronzi ha disposto un servizio di ordine pubblico. Nelle fasi iniziali, intorno alle 17.30, erano presenti circa 1500 manifestanti poi cresciuti fino a circa 5mila nelle fasi finali del corteo in piazzale Loreto. Qui gli agenti li hanno formalmente diffidati dal proseguire la protesta. Durante la manifestazione “la Questura ha identificato diversi manifestanti i quali verranno deferiti all’Autorità Giudiziaria”. Contestati “il mancato preavviso di manifestazione previsto dal Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, nonché denunciati per il reato di blocco stradale, che ha causato disagi alla circolazione veicolare“.

“No Green Pass” e “Umani non sorci” gli striscioni

“No green pass” e “Umani non sorci” sono due degli striscioni che hanno aperto la manifestazione. Molti gli slogan slogan come “Siamo il popolo”, “Giù le mani dai bambini”, “Milano non si piega” e insulti verso il premier Mario Draghi e il sindaco Giuseppe Sala. Fra i presenti anche anche il senatore Gianluigi Paragone, candidato sindaco di Italexit: “E‘ la prima volta che vengo a Milano ma la fame di diritti è la stessa di altre città“, ha detto. Al corteo ha partecipato anche Marco Mantovani, esponente di estrema destra che alle scorse comunali era candidato sindaco di Forza Nuova. 

In settimana l’indagine su otto No Vax

La Polizia milanese da tempo sta tenendo d’occhio i cortei spontanei del fine settimana. In uno di questi alcuni No Green Pass avevano distrutto un banchetto di raccolta firme del Movimento 5 Stelle. La scorsa settimana invece la Procura di Milano e la Questura hanno disposto perquisizioni e indagato otto No Vax. Su una chat Telegram invocavano e progettavano azioni violente nei cortei No Green Pass di settembre nelle citta’ italiane.
   

Francesco Gastaldi
Francesco Gastaldi
Giornalista professionista dal 2004, formatosi sulle cronache sportive prima di imboccare la strada della cronaca e della politica. Vent'anni e oltre di redazione al Cittadino di Lodi, iniziando sui campi di calcio della serie D per terminare co-dirigendo il desk di cronaca. Oggi collabora con il Corriere della Sera Milano e associazioni di categoria.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui social
- Advertisement -spot_img

Latest Articles