2.5 C
Milano
martedì 6 Dicembre 2022

Petardi tra la folla durante Milan-Roma, arrestato ultra’ giallorosso

Tre petardi, a breve distanza l’uno dall’altro. Due dei quali esplosi tra il pubblico seduto nel secondo anello. La polizia ha subito individuato e arrestato l’ultra’ romanista che giovedi’ sera ha rischiato di trasformare Milan-Roma in una di tragedia. Si tratta di un 22enne, con numerosi precedenti di polizia e già gravato di un avviso orale del Questore di Roma, per utilizzo e lancio di artifici pirotecnici e il reato di danneggiamento aggravato.

I due video sui petardi scagliati dalla curva dei tifosi giallorossi verso il secondo anello

L’antefatto. Stadio Meazza, partita Milan-Roma. Intorno alla mezz’ora del primo tempo, con il risultato di 2-0 per i rossoneri, dal settore ospiti nel terzo anello verde partono alcuni petardi all’indirizzo del pubblico assiepato nell’anello inferiore. Almeno due dei petardi – molto potenti – esplodono tra le poltroncine verdi dove i tifosi del Milan stanno seguendo il match. Immediatamente scatta il fuggi-fuggi e in un caso viene allertato anche il 118 (ma alla fine non risulteranno contusi). Il lancio va avanti e per fortuna, dopo il gol del 2-1 della Roma, la situazione si normalizza.

Dopo Milan-Roma scatta la caccia all’uomo

Dopo il match la polizia analizzando testimonianze e video di sorveglianza di San Siro, gli uomini della Digos riescono a risalire al profilo di un frequentatore della curva giallorossa, un 22enne con precedenti, che si trovava nel settore ospiti al terzo anello verde. Secondo quanto ricostruito ha lanciato almeno tre petardi molto pericolosi, due dei quali arrivati nel mezzo del settore sottostante, occupato da alcune migliaia di tifosi. In gran parte famiglie con numerosi bambini, mentre una bomba carta esplode a pochi metri dagli steward.

I lanci – affermano dalla Digos – effettuati con l’evidente scopo di recare danno ai tifosi dell’opposta fazione, sono culminati con l’esplosione degli artifizi proprio all’interno del secondo anello. Per pura casualità non hanno investito alcun tifoso, provocando solamente la distruzione di alcuni seggiolini”. 

Daspo di 5 anni e stadi vietati in tutta Europa

I poliziotti della Digos hanno individuato quasi subito il responsabile, grazie al lavoro svolto dalla Polizia Scientifica. Il 22enne è stato fermato e arrestato durante la fase 
di deflusso dei tifosi ospiti dopo la partita, terminata 3-1 per il Milan.

Il Questore di Milano Giuseppe Petronzi ha emesso nei confronti del 22enne un Daspo di 5 anni che gli precluderà l’accesso a ogni stadio in Italia e in Europa. Visto l’avviso orale del questore di Roma, il Daspo vieta al “tifoso” romanista anche l’accesso al centro sportivo dove si allena l’AS Roma fino a un raggio di 500 metri e a qualsiasi sede di allenamento, di ritiro e alloggio della stessa squadra giallorossa.

Francesco Gastaldi
Francesco Gastaldi
Giornalista professionista dal 2004, formatosi sulle cronache sportive prima di imboccare la strada della cronaca e della politica. Vent'anni e oltre di redazione al Cittadino di Lodi, iniziando sui campi di calcio della serie D per terminare co-dirigendo il desk di cronaca. Oggi collabora con il Corriere della Sera Milano e associazioni di categoria.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui social
- Advertisement -spot_img

Latest Articles