26.1 C
Milano
venerdì 12 Agosto 2022

No Vax, individuati gli autori dell’assalto al gazebo del M5S

Demolirono un gazebo del Movimento 5 Stelle e aggredirono gli attivisti che raccoglievano firme per il candidato sindaco Layla Pavone. Ora la Polizia di Stato ha trovato i responsabili del corteo No Vax che scatenarono i disordini alla Darsena una settimana fa. In tutto si tratta di dodici indagati. Per quattro di loro la Polizia ha eseguito tra Milano e Lecco decreti di perquisizione emesse dalla Procura di Milano. A firmare le misure il capo dell’Antiterrorismo Alberto Nobili e la pm Paola Pirrotta.

Perquisizioni per quattro No Vax, una e’ un’infermiera

Al centro delle indagini ci quattro No vax che il 28 agosto avevano assaltato un gazebo del Movimento 5 Stelle nel capoluogo lombardo. Una addirittura e’ un’infermiera. I quattro No Vax sono tutti indagati per i reati di attentato ai diritti politici dei cittadini, danneggiamento e mancato preavviso al questore di riunione in luogo pubblico.

L’aggressione al banchetto del 29 agosto

Professionisti dei cortei contro il Green Pass

Quasi ognuno di loro ha gia’ avuto problemi di ordine pubblico o con la giustizia. Una di loro, milanese, lavora in ambito sanitario. Si tratta di una 34enne infermiera con precedenti di polizia per maltrattamenti in famiglia, e gia’ attenzionata in passato dalla questura. Ha partecipato a parecchie manifestazioni. Tra i destinatari della perquisizione anche un 46enne lecchese con molti precedenti di polizia per rissa, danneggiamento, porto d’armi, ingiuria, investimento e guida sotto l’effetto di alcol, oltre a un foglio di via dal comune di Lecco. Nei suoi confronti il questore ha emesso un foglio di via obbligatorio da Milano. Gli altri sono un 52enne milanese, già indagato in precedenza per violazione delle norme anti Covid e manifestazione non autorizzata, e un 62enne che invece non risulta avere precedenti. Tutti e quattro inoltre nel mese di agosto hanno partecipato ad altri cortei in citta’ per protestare contro l’obbligo del Green Pass.

Altri otto denunciati per i disordini

Oltre ai quattro ritenuti come i responsabili principali dell’aggressione la Polizia ha denunciato altre otto persone. Sei per mancato preavviso al questore di riunione in luogo pubblico, uno dei quali anche per istigazione a delinquere. Gli altri due deferiti devono rispondere di travisamento in pubblica manifestazione il primo e di vilipendio il secondo. Nei confronti degli ultimi due il questore di Milano Giuseppe Petronzi ha emesso un avviso orale e un foglio di via dal comune di Milano. 

Francesco Gastaldi
Francesco Gastaldi
Giornalista professionista dal 2004, formatosi sulle cronache sportive prima di imboccare la strada della cronaca e della politica. Vent'anni e oltre di redazione al Cittadino di Lodi, iniziando sui campi di calcio della serie D per terminare co-dirigendo il desk di cronaca. Oggi collabora con il Corriere della Sera Milano e associazioni di categoria.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui social
- Advertisement -spot_img

Latest Articles