29.6 C
Milano
sabato 13 Agosto 2022

Omicidio a Porta Romana, la furia e i silenzi del killer

Si chiama Dorel Grec, e’ rumeno, ha 35 anni, ha una moglie e due figli. Lavora come magazziniere nella farmacia di piazza Risorgimento a Melegnano e i carabinieri lo hanno arrestato proprio mentre stava andando al lavoro. Sarebbe lui l’autore dell’omicidio di Porta Romana “Durante la pandemia portava i farmaci a domicilio agli anziani chiusi in casa”, racconta al quotidiano locale Il Cittadino la titolare dell’esercizio. Eppure Dorel Grec lunedi’ sera con una motosega ha aperto la porta di casa di Pierantonio Secondi, 82 anni, e poi lo ha accoltellato al collo e alla mano, mozzandogliela quasi di netto. Una violenza inaudita. Pierantonio Secondi, il pensionato ucciso dal 35enne in via Giulio Romano, era ancora agonizzante quando i soccorritori sono entrati nel suo appartamento

Arrestato mentre andava al lavoro in farmacia

Martedì alle 8 i carabinieri della stazione di Melegnano, con i colleghi di Milano Monforte e del nucleo radiomobile di Milano, hanno fermato il principale sospettato dell’assassinio. Lo hanno rintracciato mentre si recava al lavoro in farmacia. L’uomo, fortemente indiziato di omicidio volontario, non ha risposto alle domande del sostituto procuratore di Milano Elio Ramondini. Viste le prove a suo carico, i carabinieri lo hanno trasferito al carcere di San Vittore. 

Omicidio porta romana
L’omicida lavorava in una farmacia di Melegnano

Gli elementi che lo collocano lunedi sera alle 21 sulla scena del delitto, in via Giulio Romano 27, sono tanti. Secondo la ricostruzione del nucleo investigativo Dorel Grec voleva uccidere la sua vittima, con cui aveva avuto una relazione, e poi bruciare l’appartamento per coprire le tracce. Invece ha lasciato una marea di indizi.

A cominciare dalla corrispondenza tra il presunto assassino e la sua vittima. La quale era destinataria di una serie di email stampate, lasciate in portineria e trovate dai carabinieri. Mail che praticamente costituiscono il movente di Dorel Grec. L’essere stato lasciato da Secondi, ma anche quella denuncia per stalking dopo che lui a luglio l’aveva aggredito e picchiato per strada. Mandandolo in ospedale con una prognosi di tre settimane. A dare maggiore sostanza ai sospetti le immagini delle telecamere del palazzo. Anche diversi testimoni avrebbero scorto Dorel Grec fuggire dall’edificio. La stessa persona che avevano visto frequentare l’82enne in un rapporto sfociato in screzi, litigi, aggressioni e una denuncia per stalking con conseguente provvedimento di divieto di avvicinamento. Proprio il rapporto conflittuale sarebbe all’origine dell’agguato compiuto dall’assassino di Pierantonio Secondi. 

L’omicidio di Porta Romana: la vittima aveva cercato di difendersi

Il killer, armato di motosega, accetta e di due coltelli da cucina, è riuscito a introdursi nel condominio e a salire al settimo piano al 27 di via Giulio Romano. Con la motosega ha aperto un varco nella porta blindata dell’abitazione della sua vittima. Che, di fronte al suo aggressore, ha cercato di difendersi con uno spray urticante. Non abbastanza per frenare la furia del carnefice a cui sono bastati nove minuti per ridurlo in fin di vita, accoltellandolo e infierendo sul corpo dell’anziano con la motosega

Pochi attimi per dar sfogo a tanta rabbia, tentare di dare fuoco al tappeto della camera per cancellare ogni traccia, poi fuggire. 

Nell’appartamento gli investigatori hanno trovato due coltelli da cucina e la motosega, ma l’assassino aveva con sé anche un’accetta nascosta in un trolley. La sera dell’omicidio i condomini, sentendo i rumori e pensando a un furto, hanno chiamato il numero unico di emergenza. Troppo tardi.

Francesco Gastaldi
Francesco Gastaldi
Giornalista professionista dal 2004, formatosi sulle cronache sportive prima di imboccare la strada della cronaca e della politica. Vent'anni e oltre di redazione al Cittadino di Lodi, iniziando sui campi di calcio della serie D per terminare co-dirigendo il desk di cronaca. Oggi collabora con il Corriere della Sera Milano e associazioni di categoria.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui social
- Advertisement -spot_img

Latest Articles