25.2 C
Milano
venerdì 12 Agosto 2022

La droga dello stupro arriva in cartoleria, arrestato un 44enne

Usava la cartoleria per farsi spedire la droga dello stupro. Finche’ gli agenti lo hanno scoperto e, travestiti da finti commessi, lo hanno incastrato e arrestato. Il pusher che trafficava in Gbl – gamma-butirrolattone, un detergente liquido noto anche come ”droga dello stupro” – avvea scelto un’originale sistema per ricevere le ordinazioni. Ovvero si faceva spedire per posta i composti chimici sfruttando un negozio di Porta Romana che effettua anche il servizio di deposito e ritiro pacchi.

Cosi’ aveva fatto anche nei giorni scorsi, il 44enne svizzero del Canton Ticino domiciliato in via Quadronno, pieno centro di Milano. Si era fatto mandare un pacco con mezzo litro di Gbl, la cosiddetta droga dello stupro, in una cartoleria di corso di Porta Romana. Il giorno dopo l’ordine doveva presentarsi in negozio per ritirare il ”pacco”. Ma ad attenderlo ha trovato gli agenti della Questura. I poliziotti della Mobile, che avevano avuto notizia di un pacco sospetto, hanno infatti predisposto una “consegna controllata”. 

Trovati anche hashish e cocaina

Al ritiro della droga dello stupro trova gli agenti travestiti da commessi

L’uomo si è presentato in negozio il giorno successivo a quello previsto, ma ha trovato i gli agenti che si erano finti commessi e l’hanno arrestato. Si tratta di uno svizzero di 44 anni, con dimora a Milano. Nella sua abitazione gli agenti della Squadra Mobile hanno trovato anche una confezione da mezzo grammo di cocaina e un’altra confezione, sempre di un mezzo di grammo, di shaboo. 

Fermato dopo la ”corsa” in auto: sotto il sedile un panetto di coca

Sempre durante i controlli gli agenti hanno arrestato anche un pusher milanese di 53 anni. Nel corso di un servizio d’osservazione nella zona nord di Milano, i poliziotti hanno notato un’auto che percorreva viale Certosa a velocità sostenuta e hanno deciso di sottoporre a controllo il conducente. L’uomo, un cittadino milanese, al momento del controllo si è mostrato particolarmente agitato e i poliziotti hanno deciso di controllare l’auto. Appena aperto lo sportello del lato conducente, adagiato sul tappetino, vi era una busta con un panetto integro di cocaina dal peso di 1,1 chilogrammi. In casa, poi, i poliziotti hanno rinvenuto quattro etti di hashish ed un bilancino di precisione.

Francesco Gastaldi
Francesco Gastaldi
Giornalista professionista dal 2004, formatosi sulle cronache sportive prima di imboccare la strada della cronaca e della politica. Vent'anni e oltre di redazione al Cittadino di Lodi, iniziando sui campi di calcio della serie D per terminare co-dirigendo il desk di cronaca. Oggi collabora con il Corriere della Sera Milano e associazioni di categoria.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui social
- Advertisement -spot_img

Latest Articles