3.4 C
Milano
martedì 6 Dicembre 2022

Violenza sessuale sul treno, in carcere due balordi: presi durante il “festino”

La doppia violenza carnale – una tentata e una consumata – ai danni di due ventenni. L’indagine lampo e il blitz dei carabinieri nel festino dopo la denuncia per schiamazzi. Infine l’arresto. In meno di 48 ore le forze dell’ordine hanno individuato e arrestato i due strupratori che, nella tarda serata di venerdì 3 dicembre, hanno seminato il terrore sul Trenord Milano Varese. Prima la violenza su una studentessa 22enne sul treno 12.085 di Trenord, tra Milano e Varese. Poi il tentativo di stupro a una seconda, coetanea, la quale attendeva di salire a sua volta su un convoglio nella sala d’attesa della piccola stazione di Venegono Inferiore. Alla caccia all’uomo si sono lanciati squadra Mobile, polizia ferroviaria e carabinieri. Gia’ nel pomeriggio di domenica gli aggressori erano in caserma a disposizione degli inquirenti. La Procura di Varese motiva l’arresto con «fatti di estrema gravità e allarme sociale».

Lo stupro e la tentata violenza: la serata horror sulla Milano-Varese

I due aggressori sono un marocchino irregolare di 27 anni e un amico italiano di 21 anni, entrambi con precedenti penali e una vita fatta di piccoli espedienti. Secondo la prima ricostruzione venerdì stavano vagabondando sui treni dell’hinterland. Una cosa che fanno spesso, specie dopo le 20, sui convogli dei pendolari. I due hanno trovato la prima ragazza, la studentessa 22enne, mentre era sola. L’hanno aggredita e non le hanno dato scampo. Poi sempre secondo la ricostruzione, dopo la violenza, sono scesi alla prima stazione, quella di Venegono Inferiore.

Violenza sessuale
La stazione di Venegono Inferiore dove si e’ consumata la seconda violenza

Vittime una studentessa e una coetanea: la violenza sessuale e l’assalto il stazione

E hanno scorto la seconda ragazza, nella sala d’attesa. In questo caso la giovane, urlando, e’ riuscita a divincolarsi e a mettere in fuga i due. Che sono stati ripresi nitidamente dalla telecamera della stazione mentre fuggivano. E’ questo l’elemento che piu’ di ogni altro ha consentito alle forze dell’ordine di individuare i due predatori. A fermarli i carabinieri di Saronno intervenuti in un appartamento dopo la segnalazione di un vicino di casa disturbato da rumori, schiamazzi e musica ad alto volume. I due stavano partecipando a un festino

Le vittime entrambe in ospedale: gli aggressori incastrati da telecamere e descrizioni

I due balordi sono indagati per entrambe le violenze sessuali. Le indagini e gli accertamenti hanno fornito indizi sufficienti per iscriverli sul registro degli indagati. Dopo l’aggressione sessuale e la tentata violenza, le due vittime sono state accompagnate in ospedale per accertamenti. Fondamentali per le indagini anche gli identikit forniti dalle ragazze, che ricordavano il volto dei loro aggressori. E sono riusciti a incastrarli.

Francesco Gastaldi
Francesco Gastaldi
Giornalista professionista dal 2004, formatosi sulle cronache sportive prima di imboccare la strada della cronaca e della politica. Vent'anni e oltre di redazione al Cittadino di Lodi, iniziando sui campi di calcio della serie D per terminare co-dirigendo il desk di cronaca. Oggi collabora con il Corriere della Sera Milano e associazioni di categoria.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui social
- Advertisement -spot_img

Latest Articles