21.3 C
Milano
sabato 20 Agosto 2022

Area polivalente al posto della discoteca Karma a Porto di mare

Milano. A Porto di mare (via Fabio Massimo), nel Municipio 4, sono iniziati gli interventi per realizzare il progetto multidisciplinare in capo a Socialmusiccity. E’ la società che nel luglio scorso si è aggiudicata il bando pubblico per la concessione per 30 anni dell’intera area, che copre una superficie di circa 30mila mq.

Si tratta di interventi che trasformeranno strutture in disuso, quelle che ospitavano la discoteca Karma con le sue pertinenze esterne, in un complesso multidisciplinare che asseconda e potenzia la vocazione della zona come “Parco della musica” e che comprenderà una tensostruttura per eventi e concerti, spazi per la didattica utilizzabili anche come camerini per gli artisti coinvolti negli spettacoli, la realizzazione di una piscina dotata di anfiteatro urbano all’aperto (circa 3700 m2) adatto per ospitare eventi culturali, campi da padel con relativi spogliatoi, una grande piazza da cui si dipanano le funzioni principali del nuovo complesso adatta ad ospitare eventi.

Ospita il mercato di Coldiretti

Il progetto prevede anche un’area espositiva di circa 600 mq in concessione a Coldiretti, per la realizzazione del suo mercato, e la nascita di un’area verde alberata con la posa di nuove piante, in particolare tigli, oltre a zone a prato e siepi.

Rispetto all’idea originaria, i circa 200 posti auto previsti non saranno più concentrati in un unico parcheggio ma, per maggiore comodità e funzionalità, disseminati nell’area. La zona dell’ex parcheggio verrà invece integrata con il sistema delle aree verdi circostanti.

Intervento da oltre 6 mila metri

I nuovi volumi edilizi copriranno una superficie totale di circa 6100 mq.La fase di demolizione, che partirà nei prossimi giorni, durerà circa un mese, dopodiché inizieranno i lavori per le nuove realizzazioni, divisi per lotti: il primo si concentrerà sulla tensostruttura per arrivare poi al parco, ai campi da padel e alla piscina, con l’obiettivo di terminare l’intero complesso entro l’estate 2023.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui social
- Advertisement -spot_img

Latest Articles