6.4 C
Milano
venerdì 2 Dicembre 2022

Il consigliere No Green Pass espulso dai M5S. “Nessuno mi ha avvertito”

Espulso dai 5 Stelle il consigliere regionale No Green Pass Luigi Piccirillo. La decisione è stata comunicata con una lettera al presidente del Consiglio regionale lombardo, Alessandro Fermi, firmata come da protocollo dal presidente del Gruppo Andrea Fiasconaro. La decisione pero’ finisce in polemica. “Ho saputo della mia espulsione dall’Ansa, non dal gruppo che si e’ ben guardato dall’avvertirmi”, afferma lo stesso Piccirillo.

La protesta (non gradita) anti Green Pass

L’epurazione tuttavia era nell’aria. Il consigliere regionale M5S (ormai ex) a fine ottobre aveva assunto un’iniziativa clamorosa contro il Green Pass, in dissenso rispetto al movimento politico. Per un giorno, Piccirillo aveva spostato sedia e scrivania sotto un gazebo davanti alla sede del Consiglio Regionale. Dietro di lui, perfino una porta posticcia. E per tutto il giorno, simulando il trasferimento del suo ufficio sulla strada, aveva raccolto firme contro il Green Pass. Pur precisando di non essere No Vax. L’iniziativa tuttavia ha irritato i vertici del Movimento. Che hanno deciso di espellerlo con effetto immediato.

L’espulsione sostenuta dal gruppo 5 Stelle

L’iniziativa e’ sostenuta da tutto il gruppo regionale M5S. “Piccirillo da tempo non partecipa alle riunioni del Gruppo, in Consiglio ha votato ripetutamente in dissenso e ha assunto iniziative non condivise”, l’ultima delle quali le protesta contro il Green pass. Piccirillo pero’ non ci sta e giovedi’ mattina ha indetto un incontro con i giornalisti (guarda il video) per rispondere all’espulsione. “Cercherò di capire se la scelta del gruppo consigliare sia legittima, ma anche rispettosa del ruolo che ricopro e della mia dignità. Oggi subisco delle azioni che si avvicinano alle epurazioni del Ventennio fascista”, afferma.

Il consigliere No Green Pass: “Dimissioni? Non so”

Parole forti a parte, Piccirillo non e’ ancora sicuro se restare in consiglio regionale o dimettersi. “Non ho ancora deciso – ha detto ai giornalisti -. L’eco e’ ancora fresca e il colpo ricevuto sicuramente forte, sono ancora scosso. Deciderò nei prossimi giorni. Anche se molti cittadini ed elettori da ieri mi hanno ricoperto di messaggi e chiamate per chiedermi di non abbandonare e di continuare la mia battaglia in consiglio regionale”.

Francesco Gastaldi
Francesco Gastaldi
Giornalista professionista dal 2004, formatosi sulle cronache sportive prima di imboccare la strada della cronaca e della politica. Vent'anni e oltre di redazione al Cittadino di Lodi, iniziando sui campi di calcio della serie D per terminare co-dirigendo il desk di cronaca. Oggi collabora con il Corriere della Sera Milano e associazioni di categoria.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui social
- Advertisement -spot_img

Latest Articles