4 C
Milano
venerdì 9 Dicembre 2022

Botte al primo anello per la bandiera e invasioni: sei Daspo dopo il derby

Patto di belligeranza rotto tra gli ultras di Milan e Inter? A quanto pare no, ma per la prima volta da oltre dieci anni al derby di Milano – vinto dal Milan con Giroud che ribalta in tre minuti il vantaggio di Perisicarrivano Daspo e incidenti sugli spalti. Il Questore di Milano Giuseppe Petronzi ha emesso subito dopo il derby sei Daspo della durata di 5 anni nei confronti di altrettanti supporters di entrambe le tifoserie. I casi piu’ clamorosi: due invasioni di campo (una finita con un pestaggio da parte degli steward ai danni di un giovane milanista in campo e molte polemiche dopo) e la spedizione punitiva di un gruppo ultras della curva Sud per riappropriarsi di una bandiera caduta nel primo anello.

Il dispositivo di sicurezza predisposto dal Questore sia all’interno che all’esterno dello stadio Meazza ha permesso di individuare e identificare sei tifosi che, nel corso della partita e a fine incontro, si sono resi protagonisti dei tre episodi per i quali è stato emesso il divieto di accedere in futuro a qualsiasi evento sportivo

Le due invasioni: si tratta di due tifosi milanisti, un ventunenne milanese addetto al catering e un quarantasettenne brianzolo che per festeggiare il gol vittoria di Giroud sono scesi invadendo il campo di gioco. Per entrambi scattano denunce e Daspo. Non potranno piu’ mettere piede a San Siro per cinque anni.

L’invasione e il placcaggio: al derby polemiche per le botte al 21enne

Ha fatto discutere moltissimo soprattutto l’episodio dell’invasione del 21enne, che ha fatto praticamente il giro del campo prima di essere bloccato da cinque-sei steward. Moltissime le polemiche sui social nei confronti di uno steward dell’Inter, che con il giovane gia’ placcato a terra dai colleghi e inerme, ha cercato ripetutamente di colpirlo con pugni. Per riportare la situazione alla calma sono intervenuti anche due giocatori del Milan (Theo Hernandez e Calabria). Lo ha twittato, invitando l’Inter a trovare e sanzionare il ”picchiatore” anche il giornalista Giorgio Capuano.

Le bandiere rubate: gli ultras rossoneri invadono il ”primo blu”

L’altro grave episodio avviene durante il secondo tempo quando dalla curva Sud occupata dai tifosi del Milan cadono due bandiere verso il primo anello blu. Un giovane tifoso interista se ne appropria e inizia a fare gesti di dileggio verso gli ultras all’anello superiore.

Il momento degli incidenti nel primo anello blu con gli incappucciati ultras del Milan che cercano di recuperare le bandiere

Dalla curva scende un gruppetto di milanisti incappucciati decisi a recuperare i due vessilli. Scoppia una breve rissa – in un settore occupato anche da famiglie – che vede protagonisti quattro ultra’ del Milan e il tifoso interista, un lodigiano di 21 anni. Tre di loro vengono individuati grazie a steward e telecamere. Il 21enne lodigiano ne esce con una denuncia per furto aggravato, gli altri due ultras rossoneri – un 25enne e un 50enne – con accuse di lesioni e un Daspo di cinque anni a testa.

Un 37enne tifoso rossonero di Milano, infine, è stato denunciato per violenza e resistenza a incaricato di pubblico ufficio dopo aver reagito con violenza a uno steward.

Francesco Gastaldi
Francesco Gastaldi
Giornalista professionista dal 2004, formatosi sulle cronache sportive prima di imboccare la strada della cronaca e della politica. Vent'anni e oltre di redazione al Cittadino di Lodi, iniziando sui campi di calcio della serie D per terminare co-dirigendo il desk di cronaca. Oggi collabora con il Corriere della Sera Milano e associazioni di categoria.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui social
- Advertisement -spot_img

Latest Articles