4.4 C
Milano
venerdì 9 Dicembre 2022

L’Inter azzanna il Napoli spettacolo a San Siro

Dopo la sconfitta piuttosto inaspettata del Milan a Firenze, ci si attendeva una risposta dalla partitissima della giornata tra Inter e Napoli, le due squadre che potevano approfittare della caduta rossonera.

L’Inter ferma il Napoli e si riporta a – 4 dal duo di testa Napoli e Milan appunto.

I nerazzurri vincono in rimonta e per la prima volta in stagione battono una grande e si rilanciano in modo autorevole nella corsa al titolo. Simone Inzaghi questa volta imbriglia gli azzurri di Spalletti, mostrando un gioco a tratti davvero convincente e soprattutto facendo vedere come ai Campioni d’Italia in carica, non sarà così facile scucire il tricolore dalle maglie.

La cronaca

Primi minuti di studio con l’Inter che prova a gestire il possesso palla e il Napoli che si affida alle ripartenze fulminee di Osimhen. Il primo squillo è nerazzurro con Lautaro di testa servito da Calhanoglu, fuori.

Il vantaggio partenopeo

Insigne al 17′ in ripartenza dalla sinistra serve Zielinski che impatta alla perfezione col destro e batte Handanovic.

L’Inter però non ci sta e si riversa in avanti alla ricerca del pareggio. Al 23′ Barella calcio da centro area, Koulibaly a un paio di metri tocca col braccio largo. L’arbitro Valeri dopo il controllo del Var assegna il penalty.

Calhanoglu trasforma spiazzando Ospina 1-1.

L’Inter prende coraggio e aumenta i giri del proprio motore, il Napoli sembra avere accusato il colpo. A fine frazione i nerazzurri ribaltano la partita:

Angolo di Calhanoglu al centro, perfetto anticipo di testa di Perisic che sul primo palo beffa il numero 1 partenopeo che in realtà aveva tolto la palla dalla porta, ma dopo che la sfera aveva già oltrepassato la linea, come ha confermato la goal-line technology.

L’Inter prende sempre più coraggio e costringe il Napoli sulla difensiva

Nella ripresa il Napoli gioca con più coraggio, ma si espone in modo sempre più pericoloso alle ripartenze nerazzurre, il tremendismo di Barella, gli scambi tra Brozovic e Perisic mandano fuori giri il possesso campano, che tra l’altro orfano di Osimhen (uscito per infortunio alla testa), non ha più quel terminale offensivo capace di fare male e paura all’Inter. Lozano e Insigne galleggiano tra mediana e attacco senza però trovare le geometrie giuste.

Capolavoro nerazzurro

Al 60′ contropiede dell’Inter, Correa prende palla al limite della sua area avanza fino al limite opposto e serve Lautaro Martinez, che fa due passi in avanti entra in area e fulmina Ospina con una destro a incrociare.

Girandola di sostituzioni, Spalletti butta nella mischia Petagna e soprattutto Mertens che al 78′ riapre la gara con un tiro spettacolare all’incrocio dopo una palla persa da Dzeko in uscita.

Ultimi minuti al cardiopalma, il Napoli ancora con Mertens sfiora il pari al 90′, ma l’Inter scampato il pericolo non si scompone più e nonostante gli 8′ minuti di recupero vince con merito e si porta appunto a 4 punti dal duo di testa.

I Nerazzurri settimana prossima contro il Venezia, parentesi Champions a parte (mercoledì gara importante contro lo Shakhtar), avranno la possibilità di continuare il momento positivo, per il Napoli dopo il pari col Verona e la sconfitta di stasera, la gara con la Lazio da vincere assolutamente per ritornare a volare, dopo prima aver disputato la gara di mercoledì in Europa League contro lo Spartak Mosca.

Tabellino

INTER (3-5-2) – Handanovic; Skriniar, Ranocchia, Bastoni; Darmian, Barella (75′ Dimarco), Brozovic, Calhanoglu (62′ Vidal), Perisic (88′ Satriano); Martinez (75′ Gagliardini), Correa (62′ Dzeko). A disp: Cordaz, Radu, Kolarov, D’Ambrosio, Dumfries, Vecino, Sensi. All.: Simone Inzaghi

NAPOLI (4-2-3-1) – Ospina; Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly, Mario Rui; Anguissa, Fabian Ruiz; Lozano (75′ Elmas), Zielinski, Insigne (75′ Mertens); Osimhen (55′ Petagna). A disp: Meret. Marfella, Juan Jesus, Malcuit, Ghoulam, Lobotka. All.: Luciano Spalletti

Arbitro: Paolo Valeri (Roma)

Marcatori: 17′ Zielinski (N), 25′ rig. Calhanoglu (I), 44′ Perisic (I), 61′ Martinez (I), 79′ Mertens (N)

Ammoniti: Osimhen, Koulibaly, Rrahmani (N) Calhanoglu, Vidal, Handanovic, Dzeko (I).

Carlo Buonerba
Carlo Buonerba
Giornalista professionista, scrittore (è da poco uscito il suo primo romanzo "Cronaca di un amore non corrisposto") e videomaker ha lavorato e collaborato con diverse realtà dalla carta stampata ad alcuni dei più importanti media radiotelevisivi piemontesi. Ha curato e condotto il tg di Telestudio. Ha lavorato nella redazione di "Sprint&Sport" per diversi anni. Collabora con Primanrtenna Tv alla trasmissione Areagoal, è stato Responsabile dello Sport a Toradio dove ha ideato e condotto "Sport Web Italia". È stato docente in Comunicazione Giornalismo e Marketing. A Torino Top News si occupa di news e redazionali su temi principalmente sportivi senza tuttavia tralasciare la cultura e il sociale.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui social
- Advertisement -spot_img

Latest Articles